Il nostro caporedattore in una performance “linguistica”